Vai alla homepage di www.kucinare.it Ricette

cerca


community

Login
Gli utenti di Kucinare.it

Forum

La mia pagina
Invia ricetta
Invia articolo
Netiquette
Registrati

Il ricettario

Le ricette preferite

Gli articoli

Link
Contattaci
home

Creative Commons License
Quest'opera è pubblicata
sotto una Licenza Creative Commons.

Le zucchine: una verdura leggera e sana
20/05/2006

40166 click
Tutto e ancor di più sulle zucchine: composizione, tipi e ricette!
La zucchina o - a seconda delle zone e delle abitudini - zucchino, è il frutto immaturo di una pianta originaria dell'America meridionale, la Cucurbita pepo. É entrata nell'alimentazione dei paesi mediterranei solo dopo la scoperta dell'America, mentre nell'Europa settentrionale è arrivata agli inizi di questo secolo.
Già ai tempi dei Romani esistevano delle piante della stessa famiglia, del genere Laganaria utilizzate come le attuali zucchine. Di questo genere rimane traccia nella zucchina serpente siciliana.

Caratteristiche nutrizionali
La zucchina , dal momento che è un frutto acerbo, è quasi del tutto priva di calorie e molto ricca di acqua, quindi risulta essere particolarmente adatta in caso di dieta. Povera di sale, contiene - anche sein quantità modeste - vitamina B1, B2, C e PP, calcio, ferro e fosforo. Ha proprietà rinfrescanti, diuretiche e leggermente lassative. La parte più preziosa è la buccia, tenera e commestibile, fonte di acido folico e carotenoidi.

Composizione chimica e valore energetico per 100g di parte edibile Note
Parte edibile (%):  88  
Acqua (g):  93,6  
Proteine (g):  1,3  
Lipidi(g):  0,1  
Colesterolo (mg):  0  
Carboidrati disponibili (g):  1,4  
Amido (g):  0,1  
Zuccheri solubili (g):  1,3  
Fibra totale (g):  1,2  
Fibra insolubile (g):    
Fibra solubile (g):    
Alcool (g):  0  
     
Energia (kcal):  11   
Energia (kJ):  47  
     
Sodio (mg):  22  
Potassio (mg):  264  
Ferro (mg):  0,5  
Calcio (mg):  21  
Fosforo (mg):  65  
Magnesio (mg):    
Zinco (mg):    
Rame (mg):    
Selenio (µg):    
     
Tiamina (mg):  0,08  
Riboflavina (mg):  0,12  
Niacina (mg):  0,70  
Vitamina A retinolo eq. (µg):  6  
Vitamina C (mg):  11  
Vitamina E (mg):    

fonte: Banca dati INRAN

Varietà
Le varietà di zucchine sono moltissime. Si differenziano  spesso per forma, ma poco per significatva differenza di sapore e consistenza. In genere, le varietà sono strettamente locali, legate alla conformazione pedologica e climatica della zona. Ecco alcune delle varietà presenti sul mercato (l'ordine è puramente casuale).

Zucchina trombetta (detta anche genovese)
Coltivazione tipica del ponente ligure questa zucchina ha un aspetto slanciato, tubolare, sottile (all’incirca il diametro di un grosso sigaro) con estremità leggermente rigonfie. Viene raccolta quando raggiunge una lunghezza venti, venticinque centimetri; caraterizzate da buccia ben tesa, polpa di colore giallo pallido, tenera, compatta, per nulla acquosa, sapore delicato, distintivo.
Altre informazioni e illustrazione sul sito del Consorzio Valle Argentina.

Zucchina lunga fiorentina
Di forma allungata, colore dal verde chiaro al verde scuro con diverse sfumature,presenta costole longitudinali molto pronunciate. Viene raccolta con il fiore, con cui viene messa sul mercato, che resta inalterato a lungo. Questa zucchina è molto apprezzata per il sapore e la consistenza tenera della polpa è messa sul mercato in tagli da 15-20 cm.
Altre informazioni e illustrazione sul sito di Terra di Toscana.

Zucchina mora pisana
Variante della zucchna genovese, ha un colore verde scuro con puntinature più chiare. Viene venduta con il fiore ancora aperto. È una zucchina molto resistente ai parassiti. Si trova sul mercato da maggio a ottobre. Tiene molto bene la cottura e rimane consistente, pertanto la si utilizza soprattutto nella preparazione di minestre.
Altre informazioni e illustrazione sul sito di Terra di Toscana.

Zucchina sarzanese

Nota in Lucchesia anche col nome di "genovese" di cui è probabilemnte una varietà, è una zucchina di piccole dimensioni, liscia, di colore verde chiaro. Molto produttiva e tipica di aree di coltivazione prossime al mare. Viene utilizzata nei modi classici: lessata, fritta, trifolata e per la preparazione di frittate.
Altre informazioni e illustrazione sul sito di Terra di Toscana.

Zucchina tonda fiorentina
Frutto rotondo dalla buccia tenerissima di colore verde salvia chiaro e liscia, è caratterizzato da un sapore molto delicato.
L'utilizzo principale è per preparare zucchini ripieni, ma anche risotti e fritti.
Altre informazioni e illustrazione sul sito di Terra di Toscana.

Zucchina di Borgo d'Ale
Zucchina coltivata nell’omonimo comune vercellese ed in quelli limitrofi, presente sul mercatoda giugno a novembre. Appartiene a due diverse varietà: la Supremo e la Afrodite. Ha forma allungata con lunghezza che varia da 18 a 25 cm, con buccia liscia e di colore verde scuro; la polpa è bianca e di consistenza soda, senza presenza di semi.
Altre informazioni sul sito dei Prodotti Tipici.

zucchiniborgodale.jpg
immagine tratta dal sito della Regione Piemonte.

Zucchina bianca triestina

É una varietà particolarmente adatta al clima secco e arido del Carso, e tra le più resistenti all'attacco dei parassiti e alle fitopatologie. Viene utilizzata in alcune ricette tipiche carsoline, come bollito con zucchino bianco alla griglia e salsa di uova sode, zuppa di farro e zucchino, orzotto allo zucchino bianco, gulasch con zucchino, zucchini impanati.


immagine tratta dal sito www.ebay.com


Altre varietà di zucchine

  • striata d'Italia: zucchina con forma allungata e caratteristiche striature;

immagine tratta dal sito www.felcopruners.net
  • chiara d'Italia: simile alla precedente, ma con la buccia più chiara e striature meno marcate;

immagine tratta dal sito www.felcopruners.net
  • verde di Milano: zucchina molto scura, di forma allungata e dalla polpa molto soda;

immagine tratta dal sito www.italianseedcompany.co.uk
  • faentina: zucchina chiara a forma di clava

immagine tratta dal sito www.felcopruners.net
  • bolognese: simile alla faentina, ma di forma più allungata;
immagine tratta dal sito www.felcopruners.net
  • striata di Napoli: zucchina tipica delle zone campane, con evidenti striature chiare;

immagine tratta dal sito www.felcopruners.net
  • striata di Caserta: altra zucchina campana, di colore più chiaro della napoletana;

immagine tratta dal sito www.felcopruners.net
  • striata di Bari: simile a quella di Napoli;
  • rigata pugliese: anch'essa simile alle varie striate del sud;
  • veneziana
  • bianca sarda
  • rampicante
  • tonda di Nizza: zucchina chiara di forma rotonda, leggermente appiattita i poli, ottima da fare ripiena;

immagine tratta dal sito www.arcoiris.it
  • siciliana: vagamente piriforme, a buccia molto chiara;

immagine tratta dal sito www.graines-baumaux.fr
  • tonda di Piacenza: simile a quella nizzarda;

immagine tratta dal sito http://www.graines-baumaux.fr
  • romana: di colore verde medio dalle costolature molto evidenti di colore più scuro del fondo;

immagine tratta dal sito www.felcopruners.net
  • greyzini: cultivar molto diffuso in Piemonte;

immagine tratta dal sito www.felcopruners.net
  • diamant: ibrido di colore scuro, molto resistente e quindi molto diffuso nelle coltivazioni italiane;

immagine tratta dal sito http://www.graines-baumaux.fr
  • zucchina di Misilmeri detta: "friscaredda";
Varietà curiose
Esistono cultivar che più per caratteristiche organolettiche particolari, incuriosiscono per la loro forma o colore:
  • eightball (palla a otto) immagine tratta dal sito www.felcopruners.net
  • tonda dorata immagine tratta dal sito www.felcopruners.net
  • soleil (sole) immagine tratta dal sito www.felcopruners.net
  • zefiro immagine tratta dal sito www.felcopruners.net
  • a forma di conchiglia, varietà sunburst (sprazzo di sole) patty pan immagine tratta dal sito www.felcopruners.net
  • crookneck, dal frutto a collo d'oca e buccia gialla immagine tratta dal sito www.harrismoran.com



Non vere e proprie zucchine, ma... parenti

Una pianta delle Cucurbitacee molto antica il cui frutto, oggi molto raro, è utlizzato come quello della zucchina è la zucca serpente di Sicilia (Lagenaria siceraria), è così chiamata per la sua forma allungata e sinuosa; si usa giovanissima come una zucchina, nota come "tenerumi". Appena cresce diventa dura di buccia e lassativa, per cui viene essiccata e impiegata per realizzare strumenti musicali tradizionali.

immagine tratta dal sito www.biodiversita.info

Altra Curcubitacea, non autoctona, che è presente sul nostro mercato è il Sechio o zucchina centenaria (chayote o Sechium edule) verde o avorio, a forma di pera con tanti aculei spinosi sulla buccia, originaria del centro America. La caratteristica davvero unica che lo distingue, oltre l'aspetto è che si tratta di una pianta vivipara, ovvero si riproduce tramite lo stesso frutto che va interrato intero . Il seme vero si trova all'interno del frutto, da cui non può essere separato.


immagine tratta dal sito www.biologie.uni-regensburg.de


Uso in cucina

Le zucchine si prestano a numerose preparazioni, che spaziano in tutte le portate.
Sul sito sono disponibili molte ricette.
Commestibile è anche il fiore (migliore il maschile), che viene anche detto impropriamente fiore di zucca. Qui trovate le ricette per utilizzarlo.
In conformità alle leggi sul diritto d'autore per opere collettive (*), una volta pubblicato, l'articolo resta nel sito www.kucinare.it anche nel caso di cancellazione o disattivazione dell'account.
(*)  Legge del 22 aprile 1941 n° 633. Cfr anche Il diritto d'autore in internet.

archivio articoli

 
Questo sito utilizza cookie tecnici per fornire i propri servizi. Continuando la navigazione,si acconsente al loro utilizzo.
In alternativa è possibile rifiutare tutti i cookie cambiando le impostazioni del proprio browser oppure abbandonando il sito.
Chiudi