Vai alla homepage di www.kucinare.it Ricette

cerca


community

Login
Gli utenti di Kucinare.it

Forum

La mia pagina
Invia ricetta
Invia articolo
Netiquette
Registrati

Il ricettario

Le ricette preferite

Gli articoli

Link
Contattaci
home

Creative Commons License
Quest'opera è pubblicata
sotto una Licenza Creative Commons.




Syndicate this site!


Bienenstichtorte

di cippamunka

del
27/10/2010

Preferita da 5 utenti

 

tutte le ricette preferite dagli utenti

4068 click

aggiungi ai preferiti
salva nel tuo ricettario


stampa
versione per la stampa

torte

 

E' una ricetta tratta dal libro "I DOLCI - il gusto di una tradizione nelle dolomiti" Di Anneliese Kompatscher, edito da Athesia. Un dolce semplice, che acquista in sapore e rotondità nel gusto tanto più rimane lì....bhe', non troppo, mi raccomando! Essendo celiaca ho sostituito la farina 00 con il mix di farine dietoterapiche per dolci (207 gr farina di riso, 57 gr di fecola di patate, 36 gr di farina di tapioca). Il risultato è comunque eccellente.
Tempo di preparazione e cottura:
1 h + circa 2 ore di lievitazione (dipende dalla temperatura ambientale)
Ingredienti

per l'impasto:
300 gr di farina 00
25 gr di lievito di birra
1/8 di lt (125 ml) di latte tiepido
40 gr di zucchero
60 gr di burro fuso
sale, scorza di limone grattugiata

per la guarnizione:
130 gr di burro
5 cucchiai di panna fresca da montare
130 gr di zucchero
200 gr di mandorle a scaglie

per il ripieno:
1/4 di lt (250 ml) di latte
1/2 baccello di vaniglia
30 gr di zucchero
25 gr di fecola
2 tuorli
200 gr di panna montata
io ho aggiunto anche 2 fogli di gelatina bio (circa 3.5 gr)

Sciogliere il lievito nel latte tiepido, insieme ad un cucchiaino di zucchero.
In una ciotola setacciare la farina con il sale e farvi un incavo nel centro. Versare il lievito diluito nella fontana  e ricoprirlo di farina. Lasciar lievitare in luogo caldo, coperto, per 10 minuti, trascorsi i quali iniziare a lavorare il lievito con la farina, aggiungendoci il burro fuso, lo zucchero rimanente e la scorza di limone. Lavorare l'impasto fino a quando diverrà lucido e si staccherà dalle pareti della ciotola. a questo punto coprire e lasciare lievitare fino a quando raddoppierà di volume.
Nel frattempo preparare la guarnizione facendo fondere il burro con la panna, lo zucchero e le mandorle su fuoco dolce. Continuare la cottura mescolando fino a che le mandorle appariranno vitree. Attenzione a non farle abbrustolire.
Togliere dal fuoco e lasciare intiepidire.
Riprendere l'impasto (ormai raddoppiato) e stenderlo in uno stampo a cerniera imburrato. Spalmarvi sopra il composto e lasciar lievitare per altri 15 minuti. Cuocere in forno caldo a 180° per 20 minuti circa (vale sempre la prova stecchino!).
Togliere dal forno e lasciare raffreddare.
Nel frattempo preparare il ripieno.
Portare ad ebollizione il latte con il baccello di vaniglia diviso in due. Togliere da fuoco e, con una frusta, unire la fecola, i tuorli e lo zucchero  precedentemente sbattuti con un po' di latte.
Mescolare bene e rimettere al fuoco finché raddensa. Far raffreddare mescolando ogni tanto, poi unire la panna montata.
La crema risultante mi sembrava un po' troppo fluida, così ho ammollato la gelatina in un goccio di acqua, l'ho strizzata, ho aggiunto due cucchiai di crema e l'ho messa nel microonde per pochissimi secondi. Poi l'ho amalgamata al resto della crema.
A questo punto tagliare il dolce in due prestando molta attenzione. Spalmare il disco con la crema e ricomporre la torta.
Naturalmente va conservata in frigo, ma portatela a temperatura ambiente prima di mangiarla.
Il mio consiglio è di lasciarla riposare in frigorifero per almeno un giorno, così i sapori si amalgamano meglio.
E' un dolce delicato (c'è pochissimo zucchero sia nell'impasto che nella crema).




Questo sito utilizza cookie tecnici per fornire i propri servizi. Continuando la navigazione,si acconsente al loro utilizzo.
In alternativa è possibile rifiutare tutti i cookie cambiando le impostazioni del proprio browser oppure abbandonando il sito.
Chiudi